PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Islanda

Terra di ghiaccio e di sogno
così compari, Islanda
i tuoi geyser vomitano alito magico
le tue cascate imperiose e possenti
tuonano vitalità, urlano maestose
tutta la grandiosità della natura

Qui l'Uomo non ha infierito su di Te
non ha calpestato la tua Dignità, il tuo Splendore
pura e immensa ti concedi ai miei occhi corrotti
da tanta modernità stolta e artificiale
dal cemento duro e opaco
che tanto riflette l'umana scelleratezza

L'Aurora notturna nel cielo terso e glaciale
avvolge tutto in un manto di silenzio multicolore
ove i protoni ubriachi danzano vorticosamente
in un tripudio di girandole verdi, rosse, bluastre

E ci si sente parte di un immenso disegno
di cui anche noi siamo la scintilla
che insieme al divino volere
riempie, compenetra, sublima tutto ciò che è

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Andrea (le tre Botti) il 28/02/2012 20:38
    E Dio ricordò all'uomo quale era il suo progetto originale...
  • vincenzo rubino il 30/01/2011 22:23
    viene voglia di andare in Islanda.. molto bella. a presto.
  • ELISA DURANTE il 30/01/2011 16:55
    Se ci sei stata, ti invidio un po' perchè mi affascina particolarmente. Se hai immaginato, complimenti perchè hai immaginato in modo spettacolare!
  • Aedo il 27/01/2011 23:50
    Esalti l'incanto della natura presente nella terra d'Islanda. Brava!
    Ignazio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0