accedi   |   crea nuovo account

Ausmerzen

ausmerzen... verbo..
tradotto in italiano:
sdradicare
abbattere
buttare
eliminare
rifiutare...
verbo coniugato
nella pratica nazista
per eliminare
malati di mente
diversamente abili...
selvaggia eutanasia
purificazione
lavare
l'onta della imperfezione,
le tare
dalla perfetta razza ariana.
Ernest Lossa
bambino imperfetto
insano
non riadattabile
peso superfluo per la società.
Raus, eliminare...
Nel braccio della morte
cinquecentodiciotto giorni
resistette.
Per gli altri
due settimane
per morire di fame e di stenti.
Ma lui, no, resistette...
Divenne problema nel problema
imbarazzo per il regime
la sua voglia di vivere...
Arrivò l'infermiera specializzata
-angelo della morte era chiamata-
colei che aiutò
con iniezione letale
a porre fine al problema.
Morì dopo due giorni, Ernest Lossa.
L'esercito dei folli
marciò in cielo...
centoquarantamila i disabili,
malati mentali uccisi...
mentre la vera follia marciava
sulla terra
al passo dell'oca.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • rosanna gazzaniga il 26/01/2012 21:14
    Poesia intensa, colpisce allo stomaco. La vera follia marciava e prosegue il cammino, ma è più subdola! Condivisa, grazie Loretta!
  • Giuseppe Tiloca il 09/02/2011 19:13
    La vera follia continua a marciare, e per fortuna non arriva a questi limiti.
    Perchè il giorno della memoria è tutti i giorni, ed è bene ricordare, affinchè nessuno provi e riveda tutto quello che è accaduto. Ausmerzen.
    Periodo della guerra, periodo di ricordo.
    Di lacrime.
  • Maurizio Cortese il 28/01/2011 23:16
    Anch'io sono rimasto colpito dal dramma di quel bambino!
  • Manuel Cassina il 28/01/2011 21:44
    Un brivido della memoria.
  • rea pasquale il 28/01/2011 21:40
    molto bella.
  • Cinzia Gargiulo il 28/01/2011 19:41
    La follia umana è infinita ed infatti nel mondo si continuano a compiere atti atroci.
    Bella riflessione...
  • tania rybak il 28/01/2011 15:37
    durante la seconda guerra mondiale morirono 12 milioni di Ucraini, la maggior parte dalla mano di Stalin... politici, ex prigionieri dei nazisti chiamati disertori dallo stato comunista dell'epoca, i preti, gli intellettuali, la scusa era buona, era stata la guerra ad ucciderli... spero che la follia così non si ripete mai più, soltanto amore può vincere tanto odio e la fede... baci Lor, tvb
  • tania rybak il 28/01/2011 15:30
    scusami per i soliti errori
  • tania rybak il 28/01/2011 15:29
    questa follia marcia ancora nella nostra società:l'aborto, discriminazione, bullismo, razzismo a tanto altro, c è tanta strada da fare per sradicare tutte queste forme di onnipotenza e di superiorità rispetto il più debole... solo Dio può illuminare e eliminare, a noi resta pregare... bellissima Lor
  • karen tognini il 28/01/2011 15:02
    Bellissima nella sua tragicita'...
  • Elisabetta Fabrini il 28/01/2011 14:43
    Grande Loretta, eccellente poesia!
  • Giusy Lupi il 28/01/2011 11:59
    Poesia molto sentita, condivido i commenti di Giacomo e Simone.
    Non aggiungo che 5 stelle.
    Ciao Loretta, un abbraccio.
    Giusy
  • Simone Scienza il 28/01/2011 09:33
    Come spesso accade i veri malati di mente sono lasciati libere di nuocere,
    succede ora, figuriamoci in passato

    Tributo doveroso Lor bravissima
  • Giacomo Scimonelli il 28/01/2011 09:25
    vergogna su vergogna... pazzia contaminante... un germe che ancora vive in molti menti nel mondo...
    complimenti...
  • loretta margherita citarei il 28/01/2011 09:17
    non solo gli ebrei furono sterminati, ma gli zingari, gli omosessuali, i prigionieri politici, i testimoni di geova, i malati di mente ed i disabili...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0