PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Questa e le prossime notti a San Juan in Bolivia

con pudore
perche' poi non resta che vento e silenzio,
quando incontri la paura,
quella vera,
comprendi che i gesti
e finanche il tuo amore
hanno il vestito della festa che non senti
cerimonia della tua unica e possibile religione
succede che un sogno di un istante
ti parli più di mille anni vissuti,
uno che sembra un po' folle,
mezzo ubriaco
che non vuole andare a dormire
ti mostri le banalita' dei tuoi dubbi
delle incertezze che hai nei confronti della vita
e accetti nonostante tutto
la sigaretta che gli hai preparato e che tu non fumi
per poi salire consapevole
sull'aereo che lo conduce allo schianto finale
cantando a squarciagola
la canzone di un nuovo spot di spumanti
e ti ritrovi quasi sveglio
tra le braccia della cantante famosa
a cui racconti stupidi aneddoti della sua vita
mentre l'amico consuma nel rogo dell'autobus
partorito dall'aereo in volo,
il succo del suo accompagnare la vita,
seduto ora ti vergogni forse per la prima volta
per tutti i gesti,
le parole,
gli incontri,
tutto quello che non hai saputo decorare di vento e silenzio.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 29/01/2011 21:17
    Complimenti. È un'opera di pregio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0