accedi   |   crea nuovo account

Ogni volta che vivo

Varcato il portone di casa
fuoriesco in silenzio
i miei piedi si rincorrono,
uno supera l'altro
in passi meccanici e veloci.

Vedo la strada scorrere
come lo sfondo di un film
girato nel chiuso di uno studio cinematografico
col protagonista che si affanna far finta di correre felice.

Chissà cosa pensa di me spettatore,
fermo la mia vita lì
davanti ad una storia che so essere falsa
inchiodandomi al muro, per espormi
al ridicolo, senza ritegno
per chi mi guarda.

Chi ha scritto il copione
sapeva di essere spettatore a sua volta
immagine riflessa da uno specchio
che rompo
ogni volta che vivo.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • lucia pulpo il 31/01/2011 10:37
    In effetti, Pirandello è uno dei miei autori preferiti ma non avevo pensato a lui... Sono lusingata se la mia poesia richiama, in qualche modo, le sue opere!
  • Luigi Zaninoni il 30/01/2011 20:05
    Mi piace di questa poesia il contesto, l'idea, che siamo attori nostro malgrado di un copione non scritto da noi, mi cattura!!! mi piace la possibile immagine che dai della vita in cui a volte siamo protagonisti, a volte comparse, ma vivendo modifichiamo il copione fino al punto di capire che in effetti ne facciamo parte, mi ricorda Pirandello. I miei complimenti.
  • lucia pulpo il 30/01/2011 14:14
    Grazie per le vostre osservazioni. Ne farò tesoro per versi futuri!
  • Giacomo Scimonelli il 30/01/2011 13:57
    ... in passi meccanici e veloci... i miei piedi si rincorrono... la poesia si sviluppa da questi versi iniziali... tutto nasce da qui...
  • Alessandro Bellomarini il 30/01/2011 13:01
    Su quello non c'è alcun dubbio Lucia, io ho fatto un commento puramente tecnico. Rispetto sempre le riflessioni che scaturiscono dalle poesie e lo faccio anche stavolta, ma purtroppo l'inizio della tua poesia non mi dà emozione e ho voluto dirlo (senza offesa, ma se faccio un commento non dirò mai semplicemente mi piace e che la poesia è bella). CIAO, buona giornata
  • lucia pulpo il 30/01/2011 12:54
    L'inizio è scontato come la "scena"reale da cui prende l'avvio... le riflessioni, spesso, sono più interessanti dei fatti da cui scaturiscono... no?
  • Alessandro Bellomarini il 30/01/2011 12:33
    La parte finale mi piace decisamente più dell'inizio che trovo piuttosto scontata, però alla fine la poesia è interessante... (senza offesa, ma dico quello che penso) ciao
  • lucia pulpo il 30/01/2011 11:09
    Che complimentone, grazie!
  • Giacomo Scimonelli il 29/01/2011 22:00
    ...è difficile commentare questi tuoi pensieri.. tristezza e rabbia si rincorrono... ma tu sei viva... respiri ed hai un dono... il tuo sentire i sentimenti e metterli in versi..
    è bellissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0