PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

M'impietosisce il mare

M'impietosisce il mare
che non si sa rassegnare,
che cosa sono le onde
se non le sue braccia
tese a riprendere
l'amore perduto.

M'impietosisce il mare
perché anche lui non si arrende
e sull'arida roccia
All'infinito la mano tende,
invano.

M'impietosisce il mare
che ogni sera luna attende,
palpitante si riveste del suo splendore per poi vederla fuggire
senza mai poterla sfiorare.

M'impietosisce il mare
nella notte più scura
nella solitudine assoluta
abbiamo vegliato assieme
e nel suo canto sempre uguale
ho riconosciuto le mie stesse parole

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Antonio Pani il 31/01/2011 12:20
    Mi piace questo "parallelo" di percezioni, queste immagini ricche di empata e di sentito coinvolgimento/trasporto. Spazi senza fine, come l'amore, la speranza, la vita. Io l'ho sentita così. Apprezzata. A rileggersi, ciao.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0