accedi   |   crea nuovo account

Riverso

Immobile
sopra un letto di acuminate lame
che trafiggono la mia vita e la mia morte
intento a guardare il soffitto
in una spirale di pensieri sinistri
delusioni e amarezze
che gira vertiginosamente su se stessa
spandendomi lacrime
che dagli occhi scendono
e si allargano a macchia d'olio
sul rosso mio viso
irritato come l'anima mia.

E l'anima sputa e brama sangue e fiele
assetata di vendetta
anelando di colpire a morte
chi ignora la casa del rispetto
cercando un capro espiatorio
un piede pestato a provocare
la rissa col nemico dentro
che finisca quello fuori in un lago di sangue.
Ma intanto mentre il cervello si ingegna
a cercare appigli e pretesti
tra i cuscini di piume di dolore
di un passato duro a morire
giaccio riverso.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti: