accedi   |   crea nuovo account

Ascolta e osserva:

La scintilla del primo bagliore;
la sovranità del sole;
il canto di un passero che rallegra l'alba,
le impronte delle onde lasciate sulla sabbia;
il fruscio del vento tra i pini;
il profumo dei fiori nei giardini;
una nuvola che leggera veleggia;
una musica lontana che echeggia;
lo scricchiolio dei passi;
la voce del torrente che scorre
tra arbusti e sassi;
l'abbaiar del cane
laggiù nel vecchio casolare;
il cigolio di un vecchio trattore;
il fischiettare allegro di un pastore;
il sorriso di un bambino;
il cianciare del nostro vicino;
C'è troppa fretta, sempre di corsa,
intrappolati come siamo nella morsa,
catturati da immagini e pubblicità,
abbiamo perso il contatto con la realtà,
e di tutto ciò che è vera felicità.
Il corpo sempre giovane e scattante,
come vuole questa società onnipotente,
e... l'anima triste e sofferente.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Terry Di Vetta il 01/02/2011 20:09
    Grazie! Che tristezza però!
  • Giusy Lupi il 01/02/2011 17:49
    Abbiamo perso il contatto con la realtà,
    e di tutto ciò che è vera felicità...
    Verissimo concordo pienamente, piaciutissima.
    Giusy

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0