accedi   |   crea nuovo account

Bagnoli

Flash nella mente!
Ricordi di adolescente.
Sapori,
colori
di Terre lontane.
Cordone ombelicale
mai tagliato.
Bagnoli,
terrazza su golfo incantato,
mare inquinato
da intrallazzi
di corrotti potenti,
senza ideali,
coscienza
e senso di appartenenza.
Bagnoli,
affacciata sul mare;
i mostri alle spalle.
Eternit, Cementir,
I. L. V. A.
pretestuoso progresso,
lucroso interesse.
Il golfo incantato
deturpato
da altoforni e ciminiere,
insozzato
da amianto e scorie varie.
Colonne di fumo nell'aria,
gigantesche,
grottesche.
Vaporose nubi di ovatta
ammorbono,
assorbono il pianto
di orfani e vedove.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Ezio Grieco il 05/02/2011 15:18
    Ciao Don, sono nato a Bagnoli, periferia della bella Napoli; quello che scrivo, adesso è stato smantellato, in attesa di nuovi... business.
    Quanti orfani e quante vedove ha prodotto quel... presunto polo industriale...
    Grazie del commento.
    cl
  • Don Pompeo Mongiello il 04/02/2011 18:37
    Poesia di alto valore poetico e di contenuto vero e sensitivo. Piaciutissima!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0