accedi   |   crea nuovo account

I pirati d'oggi

Due bimbe
vispe e carine
dalla scuola,
in bianco grembiulino
e fiocchetto rosa,
a casa
tornar
s'apprestano,
seppur
a manca
e a dritta
attenzione
fanno
per la strada attraversar,
lo scellerato
del momento
di ogni norma
infischiandosi,
a cento all'ora
andando,
d'un solo colpo
lì le schianta.
Due vite
così
spegnendo,
quando la luce
vista
appena hanno.
E voi mamme,
senza più lacrime,
perché
consumate
tutte le avete,
in una candida nube,
in una pioggia scosciante
o in un arcobaleno
le vedete ancora,
ma come pie anime
con ali dorate,
ma mai più
come bimbe
vispe e carine.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Giusy Lupi il 04/02/2011 19:10
    FANTASTICA DON, RIESCI ANCHE CON UN ARGOMENTO COSI' TOCCANTE, AD ESPRIMERE DELLE EMOZIONI.
    CIAO, CIAO GIUSY.
    ALLA PROSSIMA LETTURA.
  • laura marchetti il 04/02/2011 09:14
    una nube di sensibilità, un soffice cuscino di emozioni e idee, sempre tu Don...
  • Vincenzo Capitanucci il 04/02/2011 09:00
    Quante vite falciate... quante lacrime..

    Molto toccante Don... purtroppo c'è sempre lo scellerato del momento..
  • Ezio Grieco il 04/02/2011 00:40
    .. alcol, droga e valori persi, e tante mamme, padri e figli, piangono.
    cl
  • Anonimo il 03/02/2011 22:29
    Creativo, fantasioso, ricco... come sempre. Bravo... caro amico!!
  • Pietro Saltarelli il 03/02/2011 19:37
    Bella poesia Don.
    È bello anche che Tu abbia sottolineato un aspetto così doloroso di questa società, che troppo spesso passa in sordina... e tante piccole innocenti vite continuano a mietere. La mia preghiera e il conforto che essa può recare, va a questo povere mamme, investite da tanto dolore...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0