PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ecco, t'amo

Ecco, t'amo
ma di me non sono
che rapito ritaglio
d'umani garbugli
diafano spettro
di sogni dormienti.

Ecco, sono
ma di morenti echi
la mente bisbiglia
tiepidi sbadigli
che le mie mani
fuggono cieche.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • karen tognini il 05/02/2011 14:19
    Piaciuta anche quest'ultima...è poesia... pura...!
  • Luigi Zaninoni il 04/02/2011 19:45
    ecco, t'amo. bellissimo l'incipit, lo vedo come la ripresa d'un discorso interrotto rimasto a mezz'aria che mi induce curiosità e partecipazione, ed allo stesso tempo mi spinge a pensare ad un amore che nasce scontato, forse dettato dall'insicurezza o dalla paura, è basta una parola, ecco, ed è gia poesia.
    Bellissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0