accedi   |   crea nuovo account

La vendemmia

L'estate ormai finita
ricorda la vendemmia,
le corse tra i filari
di bimbi gioiosi
con le mani appiccicose
dai zuccheri dell'uva,
mentre coltelli affilati
spogliano i tralci
e riempiono le ceste
che i carri trasportano in cantina.
I grappoli nella botte
aspettano di essere pigiati
dai piedi nudi
di bimbi felici
che sguazzano
dentro il succo prezioso,
mentre le donne
organizzano la cena,
frittelle di patate
e caldarroste,
che tutti assieme
attorno al tavolo
alla fine gusteranno
sorseggiando il mosto,
che nelle botti
inizia a ribollire.

 

2
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • ELISA DURANTE il 27/03/2011 18:21
    Molto bella, anche se un po' fuori stagione. Non so perchè, ma mi viene di ambientarla in una fazenda brasiliana!
  • Anonimo il 25/03/2011 11:24
    immagini piene di allegria... semplicità ben scritta Orazio complimenti
  • soffice neve il 19/03/2011 09:18
    il ricordo del profumo del mosto... per le strade del paese...
  • augusto villa il 22/02/2011 22:06
    Molto belle le immagini che ci doni... Bravo!!!
  • Ugo Mastrogiovanni il 08/02/2011 17:20
    Un ricorrenza colma dell'ebbrezza dovuta, fragrante, allegra, disegnata con pennellate veloci e colori accesi dal fuoco delle caldarroste.
  • Giacomo Scimonelli il 05/02/2011 21:32
    scritta in maniera semplice ma con descrizioni ''deliziose''... piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0