PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La Vita (quando nasce)

Qualcosa ti sfiora,
qualcosa ti tocca,
qualcosa ti stringe, poi ti afferra e poi ti strappa... poi ti lascia!

Questo "qalcosa" poi ritorna e...
ti stritola, ti schiaccia, ti annienta,
qualcosa ti distrugge, qualcosa ti asporta ma...

qualcosa ti dà, ti consacra, ti consegna...
è la Vita, la nuova vita che si è formata, che Tu hai generata, originata, PARTORITA.

 

2
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Laura Rametta il 05/02/2011 16:17
    Grazie Giusy, sono contenta che ti piaccia...è la prima volta che pubblico qualcosa che ho scritto...!!! Grazie
  • Giusy Lupi il 05/02/2011 16:06
    Trasmette esattamente cosa tu vuoi trasmettere...
    Un grande dolore e la nuova Vita...
    Piaciuta, brava, ciao Giusy
  • Laura Rametta il 05/02/2011 15:56
    Ho provato ad immortalare, in questa poesia, il dolore delle doglie man mano che si avvicina il momento del parto. Spesso tutte le donno diciamo che i dolori non li ricordiamo più... effettivamente è così ma quando ho avuto le doglie a mia mamma dissi che sentivo un qualcosa che mi strappava dentro e... ho voluto immartalare il mio "dolore" così!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0