accedi   |   crea nuovo account

Tra sogno e realtà

Pensieri deboli
fragili fantasmi
spiriti raminghi

arrivano inattesi
e ondeggiano lenti
nel cielo plumbeo.

Di chi è questo respiro
affannoso
che rompe il silenzio?

Ricordi penosi
di attimi fuggenti
non danno riposo.

Di chi sono
questi occhi chiusi
queste mani che tremano?

chiedo alle ombre ma
nessuno ha visto,
e nessuno risponde.

Ora acqua scivola
sulle mie mani e
sul mio ventre

Ora soffia il vento
e spazza via la neve
dalla mia bocca.


Mi sveglio nel buio
ed è ancora notte
sulla mia solitudine.

L'abbaiare di un cane
si perde lontano
in fondo alla via.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 30/05/2011 12:52
    hai ben espresso... questo spazio tra sogno e realtà... BELLA

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0