PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Quando le parole

Sei il pensiero costante di ogni giorno
di tutte le notti,
ma non ti avrò
incatenato, alle controverse sorti del mondo.
Ti aspetto in un domani lontano,
non so se sia
paura di volare,
di chi troppe volte è caduto,
o il piacere
di guardare il fiore che non coglierò.
Ti aspetto laggiù
in un domani lontano;
indosserai come al solito
la tua travolgente allegria,
usciremo nel vento,
mano nella mano.
Ti racconterò dell'alba
di come mi era vicina,
di quella paura che mi trattiene,
mi guarderai stupita
appoggerai un dito sulle labbra:
le parole sono sabbia.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 06/02/2011 22:37
    ... che emozione mi porta cari ricordi... di parole di sabbia
  • Vincenzo Capitanucci il 06/02/2011 15:54
    le parole sono sabbia.. Ti aspetterò in un domani lontano..

    Bellisima Luigi..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0