accedi   |   crea nuovo account

Sete D'Oscuro

Arcane nubi d'incontaminati cieli
sospese nel labirinto della mia mente
cicatrici su bocche schiuse
assetate d'oscuro

carne debole del mio Dio che è silenzio
la mia gola, bagnata dal cognac e dal gusto del tabacco
sete d'oscuro nella mia stanza
mentre fuori solo falsa pace che offende

ed ora tu ragazza dal formidabile cuore
per sempre mia musa del furore
scateni l'amplesso
e provochi sete d'oscuro... per la mia vile natura umana.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 07/02/2011 18:04
    Vivere non è mai vile... non c'è oscurità nella sete di conquista...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0