accedi   |   crea nuovo account

Il sonno

Il sonno è un suono particolare,
come lo senti e sei già stanco

Delle volte sei a sonnecchiare
di paesi lontani che il cielo invidia,
tutto il mondo sogna se stesso
e solo tu, sogni di lui.

Altre volte invidi chi dorme
senza stare a pigliare pesci,
ma tu non puoi, sei un pescatore
e i pesci di notte chiudono gli occhi.

Poi arriva il mare caldo e leggero
ti trova sveglio, ti guarda strano
"Ancora in piedi?" ti direbbe,
ma il mare non parla, sa solo abbracciare.

Chiedi scusa non volevi
ti lasci cantare la solita storia,
il mare ha le mani di quello che speri
il soffio di tutti i sogni del mondo.

Eppure quella volta
saresti rimasto sveglio per sempre
non eri stanco per morire
come fan tutti, per poche ore.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Doriano Aquino il 17/07/2012 15:25
    Veramente particolare come poesia. Complimenti
  • laura il 03/07/2012 16:40
    originale! mi è piaciuta molto!
  • angela testa il 06/03/2011 07:21
    originale... complimenti...
  • Anonimo il 20/02/2011 19:42
    mi piace un sacco... complimenti!

    "Se il sonno è una morte temporanea, il letto sarebbe allora la tomba dei vivi." ~Jean-Paul Malfatti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0