accedi   |   crea nuovo account

Poesia di uno schiavo moderno

E poi verso sera
apparse la luna nera

Persi tutti i soldi
tutti i premi
la tv al plasma
una mountain bike argentata
la macchina da cucire
sapete sono generoso io
penso anche alla mia mamma
la bici con la ruota sgonfia
la macchina truccata
una strana bevanda narcotizzata
perfino una scala già scalata.

È questa società consumista che mi condiziona
che trasmette la voglia di avere
qualcosa, tutto, un bene
anche oggetti di lusso
giusto per soddisfare questo gusto
dire che è mio, possedere.

Dirò qualcosa in più
anche il gioco d'azzardo è un lusso
puoi ricevere belle sensazioni
e quando percepisci il vento buono
sogni di arrivare alle stelle
di nuotare nell'oro
possedere ville e campeggi
e farti tutte le modelle.

Che meraviglia quando succede
purtroppo il più delle volte
non è così che va a finire
i pensieri restano sullo sfondo
davanti a una realtà che non fa sconto
ti rendi conto che inizi a perdere
la stima, i possedimenti
la moglie, gli amici
i tuoi lontani parenti
che palle, tutti scontenti.

Ma sai che ti dico
me ne frego altamente
bevo un po' di birra
ed è sufficiente
perché confesso tutto a Jack...

Come chi?
è la bottiglia del mio whisky
gli confido i miei problemi
e lui mi capisce
sempre
mi rincuora mettendomi allegria
non una gioia permanente
ma almeno temporanea.

La vita è di corsa
è sfuggevole
sono questi momenti che riescono a convincere
che vale la pena di vivere.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 14/02/2011 19:31
    Gioco d'azzardo, whisky e belle donne... questa è bella vita, vita vera... non amo particolarmente le poesie in rima, ma questa tua ha uno stile che apprezzo... ah per il bere non esiste limite finché il fegato è d'accordo... ciaooo
  • Anonimo il 14/02/2011 19:04
    Bravo... confidati con il whisky, con la passera e con le canne... questa è vita... fottere e fottersene
  • Vincenzo Capitanucci il 09/02/2011 15:04
    Si è un tema forte... Vasily..
  • vasily biserov il 09/02/2011 14:43
    Non abuso di Jack, e non sono neanche il personaggio della poesia... l'ho scritta perchè è un tema forte!
  • Vincenzo Capitanucci il 08/02/2011 16:59
    Schiavi del pos-sedere...

    Molto bella Vasily.. attento a Jack..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0