PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sete

S'insinua in me
e scorre nel sangue,
senza incontrare ostacoli
raggiunge la mia mente,
il mio cuore.

Ti accolgo, dolce, lontana,
amica d'ombra.

Vorrei solo il buio
per poterti avvolgere tra le braccia,
senza che occhi di accusa
si posino su di noi.

Vorrei solo il silenzio
per poterti ascoltare,
senza udire
le voci del mondo.

Mi spaventi.

I tuoi sussurri,
brividi lungo la schiena.
I tuoi desideri,
ali di fumo e parole sospese.

Le tue emozioni,
correnti di un mare sconosciuto.
Quando tu mi abbracci
dimentico la solitudine.

Eppure
ti desidero.

Ed infine,
giunge l'addio
e in me rimane
qualcosa di te,
un tocco,
un vuoto,
un'eco.

Sei sete senza nome,
sei acqua che non disseta.
Addio,
vado a bere il sole.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Aedo il 08/02/2011 23:18
    Il buio... il silenzio... il desiderio di emozioni, che spinge il cuore verso i lidi dei sogni. Bella poesia!
    Ignazio
  • Midori Heiwa il 08/02/2011 20:45
    Grazie dei complimenti e del benvenuto!
  • antonio castaldo il 08/02/2011 20:32
    molto molto bella... e tu molto brava
    piaciutissima e... benvenuta!!!!
  • Midori Heiwa il 08/02/2011 20:30
    Grazie davvero (:
  • Luigi Zaninoni il 08/02/2011 19:18
    La sete, come la passione istintiva e irrefrenabile...
    Vado a bere il sole, Bellissima.
    Molto sentita

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0