accedi   |   crea nuovo account

Il cerchio maledetto!

È di nuovo aspro il mattino,
mille lacune
mille cieli
congelati dal tempo,
guardo con occhi dipinti dal velo della nebbia...
la terra;
il mondo immobile,
ed io che ondeggio
su una tavola di disperazione
mentre attendo,
attendo quel giorno,
attendo la libertà
da questo cerchio maledetto.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Iside Bryant il 11/02/2011 10:14
    Grazie Alarìco, è davvero molto bella!
    Ho messo un commento alla tua poesia sul tuo sito)

  • Anonimo il 11/02/2011 09:19
    Solitudine: son anni che riguardo questo muro e, a dir la verità non è mutato, come il silenzio profondo ed irreale che lascia sbigottito e trasognato, quasi che fosse sovrannaturale. alzo il bicchiere e brindo in compagnia d'un vino forte, schietto, cerasuolo... e tutto sembra che dissolto sia, anche il timore di sentirsi solo! (un omaggio sentito: una mia poesia che troverai sul sito). Bravissima!

    Alarìco
  • Bruno Briasco il 10/02/2011 09:37
    rabbia e malinconia espressi con dolcezza!! Piaciuta.
  • silvia leuzzi il 09/02/2011 23:17
    L'attesa di liberare l'anima da catene invisibili, da cerchi soffocanti. Il poeta ha ali troppo grandi per camminare.. come diceva il buon Baudelaire. Bella
  • Aedo il 09/02/2011 18:13
    A volte siamo stretti da un cerchio maledetto... poi riusciamo a respirare aria diversa. Bella poesia!
    Ignazio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0