username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il permaloso

La permalosità,
di cui infetto,
forse
anch'io
sono,
ma non solo,
virtù
non è,
ma difetto
certo è;
nelle viscere
ti rode,
ma solo male
fa,
e a poco a poco
ti consuma
come una candela
da par centesimi,
e solo
come un fesso,
poi,
rimani
senza amici
né parenti.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Bruno Briasco il 12/02/2011 13:32
    Beh, se li perdi non sono certamente amici, in quanto ai parenti... dice un antico: parenti serpenti: Hai comunque ragione, bella l'esposizione.
  • tania rybak il 11/02/2011 17:01
    sei forte, anche di più , perché sai riconoscere le tue debolezze... scrissi un aforisma una volta"chi non si prende troppo sul serio non può essere permaloso",è molto difficile, ma è possibile... hai molte virtù, un piccolo vizio è ammesso, un abbraccio
  • laura marchetti il 10/02/2011 21:23
    MOLTO VERA! UN RIFORNIMENTO DI AUTOIRONIA E... RIPARTI
  • Elisabetta Fabrini il 10/02/2011 21:20
    un pochino permalosetto sei... ma sei anche tnt bravo a scrivere poesie!!
    ciao Ely
  • Vincenzo Capitanucci il 10/02/2011 15:04
    Si Don basta con questo lato malsano dell'ego... dobbiamo liberarcene... svuotare la casa... e senza divoranti ombre.. vivere liberi.. nella calorosa purezza del sole..

    Bravissimo Don...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0