PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un mondo sotterraneo

Nuvola bianca che sei lassù,
come ci vedi noi di quaggiù?
Tu sei creativa, assumi tante forme,
noi invece seguiamo le orme...
Non siamo più capaci di idèe personali,
siamo omologati, tutti uguali;
non uno che esce dalla massa,
che si distingue, che contrasta.
Grande Fratello, Reality, Veline,
queste sono le nostre preferite vetrine..
Gli obbiettivi? Denaro e fama,
questo è quello che l'uomo brama.
Finiti gli ideali e i valori,
oggi ci sono ben altri "motori!"
Ma se guardiamo bene in fondo,
scopriamo che esiste un altro mondo,
che non si vede in TV e sui giornali,
e sono le migliaia di volontari,
che con amore e dedizione,
girano di padiglione in padiglione:
negli ospedali, portando allegria,
alleviando la sofferenza della malattia;
nelle strade, nelle carceri, nelle comunità,
per portare una speranza a chi più non ce l'ha.
C'è un mondo sotterraneo che non ha voce,
che tace,
silenzioso lavora senza pubblicità,
aiutando chiunque si trovi in difficoltà.
Se non impariamo ad usare il nostro cervello,
non riusciremo mai a toglierci il "cappello",
facendo il gioco di chi ci vuole omologati,
tutti in fila ben allineati.
Condizionati fin da bambini,
strumentalizzati e diventati burattini,
non ci accorgiamo neanche per un momento,
che stiamo perdendo la dignità e il talento.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0