PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La luce fuori

La luce pervade il cupo mio desiderio
di un margine di normalità.
Dietro quelle tende... la vita..
dentro di me.. pieno grigiore.
mah si dai, permetti al sole
di illuminare il mio tempo,
interrompi questo tristo vivere nell'oscurità.
Ecco che il vetro si apre
da un angolo scorgo un bagliore, e
un senso nuovo pervade il mio animo :
odo d'un tratto il frastuono del mondo esterno.
i suoni, le voci, il canto della vita;
ed io, chiuso nella mia solitudine, mi angoscio
e mi deprimo
per non riuscire a farne parte.

 

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Golem il 30/05/2013 18:57
    Bella poesia e bellissima lirica! Un introspezione forte di un personaggio borderline che non riesce ad attecchire con il mondo. Bel lavoro!

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0