username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Gutta cavat lapidem

Dividere il Nulla in frammenti costanti
percepire i suoi passi su corpi inermi
materia corrosa, segnata dal Tempo
che incide il suo fiato su pezzi di carne

Ricordare il passato
bramare il futuro
un tempo bambini e di colpo invecchiati

Niente invecchia come invecchia l'Uomo

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Vito Labita il 02/04/2011 09:59
    ciao... mi piace la tua poesia... in particolare il primo e l'ultimo verso... e il tono complessivo di tutta la poesia...
  • loretta margherita citarei il 13/02/2011 21:24
    bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0