PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Insieme

Guardo le intrepide violette
che, vincendo il freddo acuto,
occhieggiano ridenti
in loro tempo di vita.
Io non vinco.
Nella scalata del monte
di mia fede
inatteso, scivoloso masso
sta per trascinarmi
in valle buia.
Barcollo,
imploro.
Captando mio grido
il suo sguardo di luce
mi raggiunge,
sostenendo mio cammino.
Decisa afferro
sua corda di speranza
e "insieme"
riprendiamo la salita.

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 13/02/2011 22:52
    Sono stato sempre affascinato dalla soavità delle poesie di Rosarita De Martino e dal suo invidiabile credo, oggi invece, questa "Insieme" mi sorprende. Un masso scivoloso sta per trascinarla a valle, barcolla! Forse un momento di indecisione, di ripensamento sulla scelta di vita? Spero di aver capito male ma, se così fosse non mi preoccuperei, anche i grandi Santi hanno attraversato momenti di dubbio e di tentazione anzi, credo sia stato proprio l'Onnipotente a metterli alla prova, ritengo che l'insicurezza faccia parte della debolezza umana. Mi piace assimilare Rosarita alle sue gracili violette che nella loro fragilità riescono a vincere "il freddo acuto" e a "occhieggiare ridenti". Preferisco vederla afferrare la corda che le calano dall'Alto e "insieme" riprendere la salita e quindi guardarla felice su quella meta ormai raggiunta da tempo e che ormai è la sua aria, il suo scopo, il suo cibo.
  • loretta margherita citarei il 13/02/2011 21:11
    sei spendida

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0