username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La voce segreta del cuore

Nostalgie
dai piedi d'oro

confabulando
percorrono

buie carreggiate
innevate
di sole

Tu lo sai
ed io lo so

è
l'antica voce segreta
inseguita
dal nostro autentico cuore

hanno
tasche
bucate
i nostri occhi

mille visi
senza fondo
disegnati
da sandali di vento

nell'infinito giardino
del nostro giorno

passeggiando
li ritrovo

tenendoci
nel calore delle nostre molteplici mani

scherziamo
ridiamo

inebriati
ad ogni passo
dallo sbocciare di nuovi inattesi volti

felice
nella Tua alba
mi specchio
radioso

inalando eternità d'Amore mi stringo a Te in ali di brezza

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Annamaria Ribuk il 18/02/2011 11:19
    ... la voce segreta che l'orecchio non può udire...è il respiro vitale... Ann!
    Grazie Capitano!
  • calogero pettineo il 18/02/2011 10:18
    molto, molto bella
  • loretta margherita citarei il 18/02/2011 06:33
    ed è la voce del cuore che tu ascolti, bellissima
  • Giacomo Scimonelli il 17/02/2011 20:27
    poesia alla ''Capitanucci''... quindi:
    bellissima
  • Elisabetta Fabrini il 17/02/2011 14:33
    felice
    nella Tua alba
    mi specchio
    radioso

    Solo questo è già Poesia... il resto è meraviglia!
    Ciao Ely
  • Don Pompeo Mongiello il 17/02/2011 10:59
    Poesia che sprizza amore, come una sorgente fresca di acqua minerale, che al cuore porta sollievo e dà la forza di tirar 'nanzi. Molto piaciuta davvero!
  • carmela marrazzo il 17/02/2011 10:40
    mi colpisce l'accostamento di parole in contrasto : piedi-oro, buio-innevate-sole, sandali-vento... creano prima un'immagine di pesantezza, di dolore subito però attenuata e illuminata. Così è il nostro mondo interiore: ricordi che affiorano ora in chiaro ora in scuro e su tutto il vento della vita.
    bella, molto bella.
  • Simone Scienza il 17/02/2011 09:47
    hanno
    tasche
    bucate
    i nostri occhi

    mille visi
    senza fondo
    disegnati
    da sandali di vento

    nell'infinito giardino
    del nostro giorno

    passeggiando
    li ritrovo

    Seducente nostalgia
    sublime nevralgia... inali di brezza la mia stima Vi...
  • karen tognini il 17/02/2011 07:50
    L'inconscio viene sempre a galla... nella nostra identita' molte verita' segrete...

    Bellissima poesia Vincenzo... c'è l'armonia del tuo essere speciale...
    c'è la dolcezza dell'amore...
    con affetto

    k

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0