username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Gemma di luce

GEMMA DI LUCE

Bagliori imperversano, investono,
si fanno baciare.
Nasce il giorno, mette la veste,
tinge di rosso il suo volto.
Allunga la mano, avvolge i miei fianchi,
accerezza, baciando il mio corpo
colorandomi la veste di rosso.
Sboccia la luce, illumina,
irradia si apre alla vita.
Odo un lieve fruscio di vento,
odo il suo canto,
la brezza avvolge quel raggio.
Vado annusando il tuo profumo al vento!
svanito, evaporato, dileguato nel nulla.
Odo il canto degli uccelli.
Il silenzio nel cuore nasce e muore.
Scende la rugiada, fresca, silenziosa,
scivola leggera sul mio volto,
bagnando la veste dipinta di rosso.
Adele Vincenti

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 12/11/2015 18:15
    Una cronaca dettagliata che anima la descrizione con un buon profumo poetico...

3 commenti:

  • Fabio Solieri il 09/02/2013 06:43
    Inno all'aurora, all'alba, al giorno che nasce. Una sveltina mattutina dell'amore con la natura.
  • Anonimo il 22/10/2012 20:44
    intensa lirica... pregna di sentimento e sensualità... ottime metafore... gradita per forma e contenuto... ciao adele...
  • Rei il 08/01/2012 13:13
    Amore, passione...
    Il rosso che regna sovrano in questo componimento.
    Un profumo svanito. Un dolore d'amore?
    Rosso, color passione o color del sangue che sgorga da una ferita..
    apprezzo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0