accedi   |   crea nuovo account

Impressioni di ritorno

Ramificano assonanze
d'amare trecce crescono impazzite,
so antichi specchi di fresche membra,
ingarbugliate loro scoppiettano.
Sto'rieccheggiare
d'infiniti quieti conflitti
vestono il vecchio monte
impalme al pallido chiarore,
stupito dell'occasione
m'accostai nel bel mezzo.
Mi chiedo allora
tiepido è il dipinto invernale
o tenere impressioni
celano dietro assonnati sentieri,
spiato dal rustico borgo in sveglia
sul rigagnolo verso la foce
per stravagandi mari impetuosi.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti: