accedi   |   crea nuovo account

La testa e la coda

Piatto come una sogliola
questo è ormai il nostro vivere.
Imprigionati in noi stessi
viviamo comunicandoci
attraverso un alfabeto di dubbi
incertezze e paure.

Ci siamo divertiti a soffrire
a farci del male
spinando questo amore
asportando la testa e la coda
sporzionandolo e servendolo
nel piatto di chi non aspettava altro
fregandosi le mani.
Solo le lische sono rimaste
a bucare l'anima
mentre rimaniamo immobili
a guardare orizzonti opposti.

Si è salvato solo questo silenzio
più pesante delle parole
che un tempo erano come macigni.

Cerco tra le pieghe del tuo cuore
una via d'uscita
allungando la mia mano.
Ti prego prendila...

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Alessandro Moschini il 16/03/2011 18:01
    Un bacio Karen... Grazie.
  • karen tognini il 16/03/2011 13:52
    Cerco tra le pieghe del tuo cuore
    una via d'uscita
    allungando la mia mano.
    Ti prego prendila..

    Bella Alessandro... bravissimo...