PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Habemus Papam

Nella bella piazza
a Pietro
dedicata,
che da lassù
a noi miseri mortali
guarda e protegge,
un dì
ormai lontano,
quando
il mondo addolorato
ancora era,
dalla piccola ciminiera
della Cappella Sistina
una fumata bianca
si levò,
un nuovo Papa
eletto fu,
di Giovanni Paolo II
si trattò;
dei romani
con il suo
ancora incerto italiano,
i cuori
conquistò.
Il suo cammino
facile non fu,
la Croce
con dignità e umiltà
sulle sue spalle
portò,
e degno successore
del trono di Pietro
si mostrò.

 

3
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Paolo Villani il 12/03/2015 08:58
    Il mondo è addolorato anche oggi, forse più di quanto fosse in quel periodo. Comunque questa è una dedica fatta col Cuore ad un grande e Santo Papa.

2 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 19/02/2011 11:44
    Un gran Papa...

    Bravissimo Don..
  • Francesca La Torre il 18/02/2011 18:33
    Bella, gli hai reso un bell'omaggio, per me e' stato un papa eccezionale, quando e' morto ho pianto e so che non sono stata l'unica. Piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0