username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La Paura

Paura,
piantata nel mio cervello,
aumento adrenalinico
che straripa da me,
come acqua da una diga.
Con un processo di ipnosi,
cado nel baratro dell'equilibio,
spigoli di vergogne che pizzicano,
aghi secchi di pino.
Nella luce nuda intravedo
continenti alla deriva,
luoghi mistici,
dove pervade il suono del silenzio
ma dentro me,
cresce solo ombra e umidità, dove
muschio sciupato indica la strada.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • ruben il 11/10/2013 20:24
    ahahahah bella bella
  • Gabriele Amoroso il 23/09/2011 20:35
    Non ho parole, bellissima.
    PS: Adoro il la tua foto profilo, adoro Invisible Monsters, adoro Chuck Palahniuk.
  • Anonimo il 03/05/2011 14:27
    datti una calmata, respira... e non pensarci... gran bella poesia, comunque
  • Giusy Lupi il 02/05/2011 00:04
    Bellissima poesia capisco perfettamente questo sentimento, un caro saluto, ciao Giusy
  • Vivian Bonomini il 24/04/2011 23:39
    bellissima!!! davvero brava!!! però concordo con bruno, se quella paura l'hai provata veramente, lasciatela alle spalle!!
  • Bruno Briasco il 16/04/2011 16:36
    Cerca di uscire da quel "labirinto" soffocante. Un abbraccio e... ti sono vicino Scritto bene, continua
  • Claudia Schirò il 23/02/2011 18:12
    Grazie Lucia
  • lucia lo cascio il 19/02/2011 22:30
    condizione che colpisce tutti prima o poi, l'importante è riuscire ad uscirne almeno ogni tanto.. brava!
  • Claudia Schirò il 18/02/2011 22:34
    Grazie mille Francesca, gentilissima
  • Francesca La Torre il 18/02/2011 18:20
    comprendo perfettamente: la paura ci impedisce, a volte, di vivere come vorremmo. Ben scritta, piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0