accedi   |   crea nuovo account

L'albero della vita

Durante una passeggiata nei boschi
tra gli alberi in fiore
mi sono soffermato
davanti ad uno in particolare.

Alla mia vista è apparso immenso
e il mio sguardo si è posato sulle sue grandi radici
che penetrando in profondità nel terreno
assorbivano l'acqua e il nutrimento.

E questa linfa saliva nel suo maestoso tronco
per raggiungere i rami e far crescere le foglie
dove gli uccellini costruivano il loro nido
in attesa che la natura compiva il suo corso
e il sole con il suo calore faceva dischiudere le uova
per compiere il miracolo della nuova vita.

Ma poi in autunno tristemente
le foglie cadono e gli uccellini emigrano
e l'albero si assopisce nel suo sonno invernale.

Poi con il primo sole della primavera
la natura si risveglia dal suo letargo
esplodendo con tutta la sua bellezza
e l'albero rifiorisce a nuova vita.

Questo albero è come la nostra vita, se una finisce una nuova nascerà

 

0
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Verbena il 09/12/2014 14:38
    Componimento ricco d'immagini che descrivono un esempio significativo di vita in Natura. Versi sciolti che danno dolce emozione. Il parallelo con la vita umana è osservazione acuta che suggerisce la speranza di una rinascita che accade sempre.

7 commenti:

  • Bruno Briasco il 09/04/2011 08:46
    acuto osservatore della Natura... bella composizione... l'albero, gli ucellini, le radici e le foglie, nuova vita...
  • Anonimo il 06/04/2011 19:34
    noi continuiamo a vivere nei ricordi e nel cuore di chi ci ha voluto bene... Molto Bella marcello questa tua poesia che esalta la natura facendola viaggiare, come dice Ignazio,
    parallela alla vita... l'esempio dell'albero è bellissimo anche dopo la sua morte dona la legna a chi si vuola riscaldare che generosità... COMPLIMENTI caro Marcello
  • angela testa il 14/03/2011 09:48
    bellissima... ho parogonato tante volte la vita con la natura... e come rinascere da tante situazini... come rinasce la natura splendida
  • Aedo il 22/02/2011 23:32
    La tua poesia è molto bella e significativa: crei un parallelismo tra la descrizione naturalistica e quella introspettiva. Bravo!
  • loretta margherita citarei il 19/02/2011 21:29
    hai una bella purezza d'animo, complimenti fratellone
  • Giuseppe Tiloca il 19/02/2011 13:07
    Si, come una cosa manca, è sostituita, ne rimane il ricordo: e l'abero lascerà il ricordo dei fiori, delle immagini sue della Sua vita, e di chi è stato sopra, sotto, di fianco, a lui.
    Bella.
  • Francesca La Torre il 19/02/2011 11:56
    Anche io la penso come te, ho paragonato tante vole la nostra vita alla natura e come la natura e' in continuo rinascere, credo che lo sia anche la nostra vita, tu hai espresso molto bene, complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0