username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Primo amore

Dalla terrosa via, con festoso passo
la fanciulla sorridente scende.
Scalzi sono i suoi piedi,
il seno acerbo timidamente affaccia,
sottile é la vita, e le gambe
sotto la scolorita gonna,
s'intuiscono acerbe e belle.
Sulla testa, una conca di acqua,
alla fresca fonte attinta,
con eleganza porta.
Il sole ha dorato la sua pelle,
e sulle spalla capelli con le treccie.
Ansioso è il timido monello all'uscio,
che il vederla passare aspetta,
e allo scorgerla il cuore prende a martellare
e la gota infiamma.
Quanto desiato e atteso é tal momento!
E quanto vano! Di lui nemmen si accorge.
Chiamarla egli vorrebbe, ma il farlo gli muore in gola,
tanta è la timidezza che lo pervade.
Giunta alla casa è ormai la fanciulla amata,
e la fine del sogno ormai s'appresta,
e triste e silenziosa divien la polverosa strada.
Della mimosa l'albero vicino l'aria indora,
e sulla via si allunga l'ombra.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 13/07/2011 20:32
    Delizioso affresco di emozioni d'amore...
  • Anonimo il 16/03/2011 11:43
    Sono tornata indietro... di molti anni Bruno scrivi divinamente bene questa poesia è piena di emozioni, di stati d'animo... meravigliosa complimenti
  • Giacomo Scimonelli il 20/02/2011 14:25
    mi son rivisto io adolescente... e la paura che mi annientava ogni volta che avrei voluto fermare la ragazza che mi piaceva tanto...
    bellissima POESIA... scritta magistralmente
  • ELISA DURANTE il 20/02/2011 12:41
    È un piacere rileggerti dopo un lungo silenzio! Questa poesia è un quadro animato dei più teneri e splendenti sentimenti. Complimenti!
  • salvo ragonesi il 20/02/2011 12:07
    ancora non ti avevo letto. molto belli i tuoi versi. salvo
  • laura marchetti il 20/02/2011 12:01
    c'è dentro un cammino... l'inizio della vita e l'amarezza della fine... bellissime immagini colorate che sfumano nel trasparente di un cielo...
  • loretta margherita citarei il 19/02/2011 21:27
    magnifici versi, scusa l'errore
  • loretta margherita citarei il 19/02/2011 21:27
    molto bella guido, come sempre magnnifici versi sai scrivere
  • bruno guidotti il 19/02/2011 18:55
    Quanta aridità di spirito aleggia attorno.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0