accedi   |   crea nuovo account

Corpo senza nome

Silenzi
-senza voce-
riemergono da un mare di vergini
- senza dio-
inondando di pensieri e blasfemie
ordinarie, incoscienti emozioni
calpestate
dalle foglie ingiallite d'autunno...

Spazi decrescenti
di vita
squarciano cieli incontenibili
d'inverno,
sfuggendo alle ombre segnate dal vento...

Un impercettibile caos calmo
trattiene lentamente, inutilmente
il tremore
nascosto nel tepore
dei tuoi occhi...

Ma dove strariperanno i miei sospiri
giunti al fiume senza foce
del tuo corpo senza nome?

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Gaspare Serra il 08/05/2011 19:20
    Visita anche il blog "Panta Rei", su:
    http://gaspareserra. blogspot. com

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0