PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vana riflessione

Il semplice fatto di pensare mi da la nausea.
il semplice fatto di non sapere cosa fare mi da la nausea. Combattiamo invano contro il nulla e il caos, viviamo come giunchi mossi dal vento. Il vivere, la vita, che nullità!
Cosa significa vivere una vita non vissuta? è solamente perdita e spreco di tempo.
Il mio tempo perso tra il vivere e il non sapere cosa accadrà tra un minuto.
potrei esser qui, potrei non esser più qui..
La vita informe, prende forma di un punto interrogativo, si evolve e deforma ritornando al punto di partenza.
Quale ingranaggio si è fermato nel grande macchinario che è la vita?
chi mai aggiusterà quell'ingranaggio? qualche essere incolore e informe si fermerà durante il percorso e porrà rimedio?
c'è l'infinito dinanzi a noi e il nulla dietro.
puntualmente ci voltiamo per trarre conforto da quel passato nullo che è solo denso oceano di ricordi dimenticati.
Vivo crogiolandomi nel ricordo, nelle sensazioni appartenute ad altro tempo, in bilico tra un'esistenza che non mi appartiene e una vita che devo vivere per andare avanti aspettando la morte.
Unica, sola e vera liberazione.

 

1
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0