PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Come un pagliaccio

La vita è ben poco tempo
rispetto a quello passato qui...
che tenerezza fa il pagliaccio
che tenta di coglierla per intera!
La sua dolce utopia è
un motivo stesso da anni
ne divento un fine ammiratore
per quel filo di poesia
che riesce ancora a strapparmi
e per quella noia e bruciante scontentezza
che alimenta i burattini attraverso fili invisibili
Bravo pagliaccio! Tagliali ancora!
Spaventami ancora!
Non voglio più essere l'ennesimo
figlio della rabbia e del passato
ma ormai andato e vestirò
i panni del clown per te
che chiami ancora le inutile mie parole
voglio essere processato per incoerenza
voglio che tutti ridano di me
voglio odorare di sangue e di fiori
Bravo pagliaccio! Coglili ancora!
Strappali ancora! Spaventami ancora!

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 03/06/2011 10:00
    Terribile

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0