accedi   |   crea nuovo account

Senza ritorno

L'aria punge il viso e le mani
ma la casa è là che mi aspetta
-ritornare...-
Il fuoco acceso,
il muro bianco che si avvicina
e dietro quel muro un sorriso
che mi somiglia
-ritornare...-
ancora ad esser figlia
La strada che sale e nascosto
dietro l'edera il cancello,
lo aprirò e scenderò come sempre,
a cercare quello che mi manca,
equilibrista in bilico sul filo della vita
Si fa più veloce il passo
anche se sono in salita
si fa profondo l'affanno
e cerco dietro le tende il calore
di una luce accesa,
le lacrime che ho lasciato
quando sognavo di volare via
e quando me ne sono andata,
casa mia...
E mi punge un ricordo il cuore
e la lama tagliente di un dolore,
raccolgo frammenti di specchi rotti
-ritornare...-
Quanto vorrei,
tu che esisti solo nei sogni miei
Mi punge il freddo di un inverno
mentre sfuma una presenza,
primavera sul treno senza ritorno,
mi accarezza gelido,
il vento dell'assenza...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • ELISA DURANTE il 26/02/2011 19:10
    Davvero bella ed emozionante, anche se lascia il groppo in gola.
  • Giacomo Scimonelli il 25/02/2011 00:32
    tra le più belle in assoluto... Laura sei unica
  • Luigi Zaninoni il 24/02/2011 16:17
    le tue parole si fondono in materia, sono così profonde e tangibili che si possono toccare. splendida anzi splendente, un gioiello che nasce dalle tue mani e che ci permetti di rimirare.
    complimenti sinceri
    Luigi
  • laura cuppone il 23/02/2011 20:51
    Laura
    é splendida... davvero piena di ricordi... sentimenti...

    conosco quella sensazione
    e quel bilico
    inevitabile..

    non basta tagliare il cordone...
    l'appartenenza... resta.. ma non torna...

    adorabile... malinconica...

    Laura
  • Elisabetta Fabrini il 23/02/2011 19:19
    Laura scrivi molto molto bene... ogno volte le tue parole vorrei fossero le mie!!
  • Don Pompeo Mongiello il 23/02/2011 19:11
    Sentimentale, struggente ed amabile al contempo, il tutto in versi ben intonati. Complimenti!
  • Simone Scienza il 23/02/2011 17:47
    E mi punge un ricordo il cuore
    e la lama tagliente di un dolore,
    raccolgo frammenti di specchi rotti

    l'.. ama l'amavi e l'amerai
    sublime dolce lacrima nel sale dell'assenza

    Come sempre... Laura
  • Vincenzo Capitanucci il 23/02/2011 16:34
    Bellissima Laura.. lo aprirò e scenderò come sempre,
    a cercare quello che mi manca...
    .. ritornare..
  • Anonimo il 23/02/2011 14:55
    È stupenda... mi squarcia il cuore
  • anna rita pincopallo il 23/02/2011 14:47
    bellissimissima
  • Marhiel Mellis il 23/02/2011 13:25
    Splendida! Sì, veramente splendido il tuo raccontarti trasmettendo viva ogni emozione!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0