PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Irrequietudine

Se al passaggio
del prossimo spettro
oserò guardare
nella direzione senza ombre
di certo sarà premura del destino
illuminare quello spicchio di corridoio
che calpesto di tanto in tanto
col battere e levare
nel mio petto

Ghirlande
di foglie piccole
decorano i polsi e le caviglie
il capo mi tergo e lo cospargo
di invisibili gocce
appena aspirate dal mattino
a lungo trattenute dalla notte

Accendo i fuochi
giusti
che coprano solamente l'itinerario
fino al guscio
antico giaciglio
fino al mio ventre
di nevi ed eruzioni
perenni

Se al mio passaggio
il prossimo spettro
mi avvisterà
scorgendomi accidentalmente
nella direzione delle ombre
forse vorrà raggiungermi
fino all'irrequietudine
fino
in fondo
a me.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • augusto villa il 09/03/2011 11:10
    ... seeeeeeeeeeeee!!!... ... quello, se ti vede,... scappa via!!!... ahahahah...
    ... mi pare di vederlo!!!... mammamiaaaaa!!! ...
    No dai... faccio il serio: bella poesia... Belle le immagini che accompagnano il lettore in tutta la lettura... Ben scritta.
    Ciauuuu, Lau!!!
    Bau bau
    Au
  • laura cuppone il 04/03/2011 20:54
    ... lo so.. lo spettro non mi avvisterà...

    forse...

    grazie Umbe.
    lau
  • Anonimo il 04/03/2011 19:48
    Lo spettro non ti avvisterà, scivolerai leggera per quei corridoi... Ballissima, Laura!
  • laura cuppone il 03/03/2011 10:22
    cia Giacomo... grazie infinite!
    Lau
  • Giacomo Scimonelli il 01/03/2011 09:36
    il commento di Ugo è meritatissimo... bravissima
  • laura cuppone il 27/02/2011 16:38
    grazoe Sergio per la tua presenza.
    Laura
  • laura cuppone il 27/02/2011 16:38
    grazie Stefano...
    tetra?
    .. spero di no..
    a volte aliena.. a volte spettrale.. ma spero mai tetra..

    grazie.
    Laura
  • laura cuppone il 27/02/2011 16:05
    non agitata... giusto Ugo...
    un'ansia interiore del riconoscersi..
    in ciò che c'era
    in ciò che eventualmente ci sarà..

    grazie infinite d'esser passato..

    onorata.

    laura
  • Sergio Fravolini il 26/02/2011 11:23
    Molto bella mi piace.

    Sergio
  • Anonimo il 25/02/2011 22:50
    Anima tetra, anima combattuta... splendidi tocchi Laura
  • Ugo Mastrogiovanni il 25/02/2011 11:06
    Tensione immaginifica, creativa; un'ansia spirituale necessaria a sugellare la qualità della lirica, ma non agitata. Un'ansia in movimento tra immagini colorate e nel contesto elegantemente orientate.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0