PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il mare d'inverno

Guardare il mare d'inverno
ti fa sentire così strano,
specialmente quando è notte.
Lì seduto sulla spiaggia lo guardi
e pensi che quelle onde agitate ed alte
ti fanno sentire meglio, ma invece hai paura.
Con le sue spumeggiature ti senti bagnare il visoe
con la sua alta marea i piedi, pensi di sentirti rilassato,
ma invece il mare ti spaventa, ti agita
ti mette in allerta di tutto ciò
che ti circonda.
Stare lì seduto sulla sabbia
ti fa dimenticare tutto,
ti fa guardare il mondo
come un gran girotondo.
Sì, proprio così un girotondo
di gente che si tiene la mano... ma non è così.
Svegliati, apri i tuoi occhi limpidi
guarda davanti a te,
vedi quello che c'è in te e così
scoprirai quello che
ti appare intorno.
È il mare che con la sua immensità
fa svanire tutto.
Se dai un colpo di ciglia ai tuoi occhi
come un segno di spavento
ti accorgi che la tua paura
è racchiusa lì
nel mare d'inverno.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • francesco muscarella il 18/08/2008 10:45
    contenuto interessante, la forma un po meno
  • Claudio Amicucci il 23/07/2007 23:28
    Penso che i contenuti delle tue poesie siano ottimi spunti: non voglio fare il maestro, perché poi, ognuno si esprime come crede! Ma nelle tue poesia c'è poca forma: sembrano racconti scritti in versi. Scusami l'onestà, ma ti prego, non prendertela. Io non voto: ma comunque continua pure, ti leggerò sempre volentieri, Ciao Claudio
  • Riccardo Brumana il 21/04/2007 10:35
    peccato per la struttura "inesistente", il contenuto è buono.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0