PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Viaggio d'incanti

Eremita errante in acque
D'inchiostro, navigo vascelli di carta ed
In torbide acque il Nautilus il passo
Ha ostacolato. Errando per terre un branco
Ho incontrato, Brigliadoro di Orlando fu il fido
Destriero e Bucefalo del grande Alessandro.
In oriente le invisibil città del Kubilai ho visitato.
La barbarie dell'uomo, lo sterminio di tanti ed
Infine il dolore di un padre, che come foglie
D'autunno compagni ha visto cadere, ed un altro
Che al male un volto ha donato.
Errante ed eremita il mondo ed il tempo ho attraversato.
Ho viaggiato là dove un battito d'ali
Di ferro non può arrivare.
Un passo poetico o un verso romanzo
Il mio prossimo viaggio d'incanti.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Sergio Fravolini il 27/02/2011 11:28
    Il titolo mi piace in particolar modo.

    Sergio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0