PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Urla il dolore

Impotente al destino crudele,
affranta non cerchi la quiete,
ora il tutto pare niente
e non più domande nella mente.
Gli occhi lontano cercano,
ma prepotente è il presente
dove un uragano è il dolore
che ti travolge, ma tu respiri!!
Donna, urla il tuo dolore
ma non appassire
perchè tra i fiori del tuo giardino,
or dal vento piegati,
un altro bocciolo ti tende le mani.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 26/10/2011 23:23
    "Donna, urla il tuo dolore
    ma non appassire"
    Mai arrendersi...
  • Anonimo il 24/06/2011 14:48
    bella'espressione "urlare il dolore" rimandarlo al mittente da dove è venuto... sarebbe bello poterlo fare... ma il dolore è una parte di noi brava cara Wilma complimenti
  • Anonimo il 01/06/2011 20:00
    Dolore impotente
  • vale t il 27/02/2011 20:41
    Bella... Vorrei tanto urlare il mio dolore... ma pochi sarebbero disposti ad ascoltarmi... e nessuno probabilmente a capirmi...
  • Giacomo Scimonelli il 27/02/2011 20:00
    urla il dolore e non disperare... un bocciolo ti tende le mani...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0