PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La barca

Corre veloce sulle onde una barca a motore.
Un battito d'ali, un volo di gabbiani ed all'orizzonte scompare.

come inghiottita dal mare,
per un attimo il mio cuor fa palpitare.

Ritorna, si attarda un istante, poi via di nuovo se ne va veloce come il vento.
Io guardo e sempre più incuriosito mi sento.

Vola il tempo, la barca non c'è più, chissà, se si andrà a fermare
sulla terra d'oriente oltre i confini del mare.

La lampada di Aladino andrà a cercare
per poter tutti i cieli solcare.

Se padrona del genio diverrà,
sulle dune del deserto volerà

e di città in città
tutte quelle terre di fiaba visitare potrà.

In un istante il sogno finisce.
L'incanto svanisce.

Cosa succede ora si fa sera.
Ma no, è solo il sole che è scomparso dietro una grossa nuvola nera.

Un lampo di fuoco. Un rombo di tuono. Una Bufera?
Stanno sparando al cielo stasera.

Grossi chicchi di gelo cadono velocemente giù.
Guardo lontano laggiù, la barca no, non c'è più

Un suono prolungato di campane, suonano e suonano ancora.
Così si faceva, quando grandinava allora.

All'improvviso taccione le campane. Non grandina più,
ed io vedo lontano, lontano laggiù.

Il sole ritorna nel cielo a brillare.
La barca riappare, correndo di nuovo veloce sul mare,

portando via con lei
tutti i pensieri ed i sogni miei.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 25/06/2011 21:34
    forse una metafora scritta molto bene... in quella barca tutti i tuoi sogni...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0