PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Metamorfosi di Morfeo

Smuove i papaveri sfiorando le palpebre. Coltri sottili
ostacolano la luce e le sue manifestazioni. Con ali
mute scivolando. Altro sguardo con gli occhi
spenti. Dal comignolo sgorga rigonfio. Come
visioni libere, friabili del sogno. Un
flusso, una corrente sì visibile,
ma inconsistente. Si muove,
striscia in ogni dove,
pur inseguendo una
incerta direzione. Ma
senza riuscire
nell’intento,
svanisce.
Così,
in
un
so
lo
m
o
m
e
n
t
o
.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 23/05/2014 06:12
    apprezzata... complimenti.

1 commenti:

  • rossella bisceglia il 21/04/2007 22:27
    lo sforzo esteticoformale andrebbe incanalato in quello stilistico: hai mai letto un ermetico? pochissime parole, che a distanza di lustri ancora riecheggiano

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0