PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Evanescente

L'odore di sempre
in una disattenzione
il contatto superfluo
come una spallata
trattanere il gesto
fiutare l'incondizionato
in quelle parole
una polvere di quotidianità
nenia di stracci
mentre il sublime stenta
in un' anima esule,
il fiato dell'ordinario,
un libro senza pagine.
Guardo distante
ascolto l'usuale, il trito
fattori di reazioni incontrollate,
poi perdo il filo
ma ritrovo una sensazione
un gusto, un approccio
ritmate evasioni
sorridenti stimoli
come per mantenere le distanze
arricchiscono una sottile
consapevolezza
distolgono l'agonia
della pazienza.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anna Raccardi il 03/03/2011 06:19
    super super bellissima, complimenti sei molto bravo mi piace il tuo stile ciao
  • loretta margherita citarei il 28/02/2011 18:30
    apprezzata, bello il tuo stile
  • Anonimo il 28/02/2011 10:57
    Io la trovo patinata... Elegante...
    Veramente bella...
  • Giacomo Scimonelli il 28/02/2011 10:49
    mi piace il tuo stile...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0