PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Silenzio notturno

Due volti: una speranza
due mani: un volto prega.
Monosillabi scanditi,
tamburo sordo di latta;
ogni presenza vana,
ostacolo irriverente,
ambizioni frustrate.
Domani un altro giorno
di inutili illusioni.
Chiunque, può darsi,
saprà approdare ad un porto sicuro
nel buio del mare delle ambizioni.
Quando il giorno verrà a schiarirti
io sarò già risuscitato.
Un urlo lacerante
dirompe nell'animo:
agitazione disumana!
Mille secoli ancora
separano l'uomo dalla civiltà.

 

3
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti: