accedi   |   crea nuovo account

Ogni Stagione ha il suo tempo

Il vento portò via le nuvole,
poi, calò la voce.
Il cielo si schiarì.
Il Sole si vestì
da prepotente
lanciando raggi caldi
a destra e a manca,
l'aria si addolcì.

Nascosta dietro i Monti
Giovane Primavera
si svestì,
tolse il mantello.
Saltellando scese a valle
portando in grembo
fiori e foglie,
fiori da spargere nei campi,
foglie per vestire rami spogli.
Rigido Inverno si adirò
gridando ai quattro venti:
"Bel tempo e mal tempo
non durano tutto il tempo"
Ruotò velocemente la sua coda
e il vento alzò la voce,
il Sole fu coperto dalle nuvole
e l'aria si gelò.

Hai sempre fretta
giovane sfrontata,
abbi almeno un poco di rispetto
per questo vecchio inverno malandato.
Aspetta il tuo di tempo,
rimetti su il mantello,
prenderai un malanno.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • mauri huis il 21/01/2012 18:36
    Che gusto leggerla! Una favola brusca e leggermente rude che fa onore a chi l'ha scritta!
  • giorgio lovisolo il 20/12/2011 21:33
    molto sensitiva e delicata. dolce e intelligente. mi piace
  • Don Pompeo Mongiello il 09/03/2011 18:32
    Poesia scritta magistralmente, sia nella forma che nello stile e di contenuto valido. Complimenti!
  • Anonimo il 02/03/2011 19:07
    Che dire davanti a parole così spontane e meravigliosamente belle? Che mi è piaciuta moltissimo e che il mio cuore ha esultato. Complimenti sinceri
  • Giacomo Scimonelli il 01/03/2011 21:00
    molto bella... scritta bene
  • Marhiel Mellis il 01/03/2011 15:52
    Ezio è fragorosamente da applaudire... bellissimo il vedere nei tuoi versi il tempo che scorre in stagioni che si attendono! Grande Ezio!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0