PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ques procellanis

Procella ita est
gaudium augellis
audies
versus replet
gallina, ex via.

Omnes hominis
allegrat.
Labores etiam
rumoris
cotidie
echeggiant.

Ecce,
serenum, montem,
Terra, vaporis
caelus,
ex ponente,
inrupuit, scevra
campania.

In haec, limpidus
valle,
flumen paruit.

Umide
opra manis
in uscio faber
invitus

Et villagis bandus
fructaiolis voce
aere reclamat.

Ecce, solis
qui collis etiamque
villae splendet

Familia suae pergulae
etiamque loggiae
aprentur.

Longeque,
tintinnus, sonalis
correns via,

Itinere, viator
plaustrum stridens
iter
rephrendet

omnes hominis
allegra;
sic dulces et gradita,
utinam magis
vitam?

 

0
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 20/08/2016 06:18
    apprezzata... complimenti.

3 commenti:

  • Solo Commenti il 20/03/2011 00:15
    Si riconoscono tracce di un originale italiano alquanto blasonato e alquanto storpiato. "Rephrendet", che è questo?
  • Ugo Mastrogiovanni il 02/03/2011 19:17
    Finalmente aria di letteratura latina! Finalmente posso inchinarmi dimenticando il mal di schiena.
  • loretta margherita citarei il 01/03/2011 16:39
    finita è la tempesta odo gli uccelli far festa e la gallina sulla via che ripete il suo verso, fantastica giusy, la quiete dopo la tempesta in latino!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0