PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Storia di una fine

vuoi davvero cancellare i ricordi
o solo quelli che ci hanno fatto cambiare
i mie occhi li hai spezzati da tempo
scavati, tranciati, incatenati ad un altare.
ho contato i secondi in cui non mi hai parlato
e ho tradito i tuoi sogni per sentirmi un eroe
ma la mia coscienza mi rimpiange ogni sera
mi racconta di mani fredde che si sciolgono al sole.
così ho visto nostro figlio mai nato
giocare su un prato a rincorrere i sogni
calpestato da un affetto di vetro
giocato coi dadi in una notte di pioggia
e ho perduto il tuo sorriso in un bosco
fatto di candele che non lasciano fumo
dove un bimbo dagli occhi di ghiaccio
mi ha indicato la strada per non ritornare
lungo un sentiero cosparso di vento
che mi sussurra parole che non riesco a cantare.
e arrivati al molo degli zingari tristi
una ragazza sta seduta sopra un sasso
sta guardando da tre inverni verso il mare
ha imparato ad aspettare senza parlare
e i miei incubi prendono vita
più forti dei sogni ancora da realizzare
troppo grandi per un cuore di cristallo
troppo puri per poterli afferrare,
ma se guardo indietro vedo solo due ombre
una storia ingarbugliata da non raccontare
come tante e come nessuna
da attaccarsi al collo
come un cappio o come un portafortuna.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Dolce Sorriso il 10/03/2011 11:25
    bellissima... la poesia parla da se...
    bravissimo
  • Antonella Murabito il 07/03/2011 10:21
    Stupendaaaaaaaaaaa... Bravo!
  • Giacomo Scimonelli il 02/03/2011 16:34
    ''... ma se guardo indietro vedo solo due ombre
    una storia ingarbugliata da non raccontare
    come tante e come nessuna
    da attaccarsi al collo
    come un cappio o come un portafortuna.''
    una chiusa da applausi...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0