accedi   |   crea nuovo account

Il temporale

Ove
lacrime
al vento
si spargono
candide nuvole,
silenziose prima,
che quasi vergognose
il ciel
traversano,
un po', poi
grattandosi,
sgocciolano,
bagnando
i volti
degli increduli passanti,
al fin
color cambiando,
un temporale
su di noi,
poveri mortali,
mena;
i cuori
più puri
credono,
che sia
il pianto
degli Angeli,
che saputo
non hanno
il nostro
meschino pensiero
condurre
sulla dritta via.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 02/03/2011 19:28
    ciò che appare molte volte si miscela con realtà e magia, chissà se una pioggerellina può divenir temporale negli animi di duro amor. stupenda, ciao Don. Salva.
  • Don Pompeo Mongiello il 02/03/2011 18:53
    D'uopo, come il grandissimo Totò diceva, è, che senza motivo e sol per piacere c'è chi si diverte a spegner le stelle, che comunque per me e per chi ha fede, a mille a mille brilleranno ancora, oggi, come ieri, come domani.
  • Ugo Mastrogiovanni il 02/03/2011 18:38
    Questa è una di quelle poesie in cui l'autore sa impressionare con attimi di voci accostate a metà, modulando la forza della natura quasi a farne pianto, immergendo chi legge tra reale e virtuale.
  • Anonimo il 02/03/2011 18:32
    Piaciuta tantissimo. Nn potevi trovare parole migliori per rappresentare il temporale. La tua visione sulle nuvole è magica. Complimenti sinceri.
  • Vincenzo Capitanucci il 02/03/2011 16:53
    beati i cuori puri... Don.. che tutto interpretano.. in divino Amore..

    Bellissima..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0