accedi   |   crea nuovo account

A mio padre

Passo lieve e solenne
senza il peso degli anni,
indenne tornasti
da guerre ed affanni.

Lontano è il ricordo,
ero ancora un bambino,
quando tu con vigore
sfidasti il destino.

E quando fu l'ora
mi cedesti il timone:
lo ripresi con forza
e iniziai la tenzone.

Ciao papà.

 

2
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Federica il 22/08/2012 11:32
    Bellissima. Complimenti

5 commenti:

  • Carmela Vito il 26/07/2016 18:46
    bella complimenti
  • Anonimo il 14/05/2013 17:31
    Molto asciutta, stringata e a tutta dritta. Forse non era l'ora giusta e riscontro una certa amarezza in te. Ma il dolore per la perdita del tuo papà diventa orgoglio nella sfida con la vita.
  • anna rita pincopallo il 03/03/2011 10:44
    molto bella piaciutissima
  • Giuseppe Tiloca il 02/03/2011 18:16
    Bella, prendere il timone, e condurre la vita.
  • silvia leuzzi il 02/03/2011 18:05
    Bellissima essenziale, è vero nel momento in cui il genitore guida della nostra vita ci cede il timone è come se parte della sua esistenza sia traslata nella nostra.
    Bello il saluto e l'energia che esprime il verso - lo presi con forza e iniziai la tenzone -
    Mi ci sono rivista

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0