accedi   |   crea nuovo account

Il mio calvario

Trasportato dalla quotidianità
m'accingo sempre
in allegria
con la mia usuale maschera
ad uscire dal mio guscio
e vivere nel mondo...
giunge la notte
e nel mio calvario
lecco le ferite
lasciando appesa
la mia solita maschera...
- domani è un altro giorno -

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • GiuseppeCristiano Merola il 25/04/2011 21:25
    Siamo tutte delle maschere... non mi ha dato molto alla prima lettura, la rileggerò !!
  • angela testa il 14/03/2011 11:35
    forse anche senza sapere il motivo. si indossa una maschera...
  • vale t il 03/03/2011 18:19
    Siamo tutte persone... e, giusto per specificare, persona deriva dal latino e significa maschera... solo poche però ne sono consapevoli, e solo poche tolgono la maschera ogni notte ritrovandosi nel sempre presente calvario
  • Giacomo Scimonelli il 03/03/2011 17:32
    introspezione... piaciuta...
  • loretta margherita citarei il 03/03/2011 16:14
  • Annamaria Ribuk il 03/03/2011 13:38
    ...è tempo di carnevale... l'importante è essere onesti con se stessi...
    bella!
  • anna rita pincopallo il 03/03/2011 11:50
    bella poesia piaciuta... nella quotidianetà della vita spesso dobbiamo indossare delle maschere... sperando in un nuovo giorno. BRAVISSIMO
  • Anonimo il 03/03/2011 11:37
    Tutti chi in un modo, chi in un altro indossiamo la nostra maschera.
    Poesia molto profonda bravissimo come sempre
    ciao Giuzè

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0